Produzione di paraurti con identificazione

L'integratore di sistemi Sigma utilizza il sistema UHF-RFID BL ident di Turck e il relativo middleware Graidware per assicurare la completa trasparenza nella produzione di paraurti presso il fornitore di ricambi auto Magna

In collaborazione con Turck, l'integratore di sistemi sassone Sigma ha dimostrato al fornitore di ricambi auto Magna che la giusta tecnologia e soluzioni software intelligenti consentono di realizzare soluzioni di identificazione UHF-RFID completamente automatizzate, senza richiedere l'installazione di scomode misure di protezione, a causa delle lunghe portate di rilevamento richieste. Oggi il cliente è in grado di escludere completamente l'eventualità di falsi rilevamenti nel proprio impianto di produzione di paraurti grazie a una logica software intelligente.

  • Stazioni UHF-RFID per la garanzia della qualità e lucidatura

Importante fornitore di ricambi per il settore auto, l'azienda Magna Exteriors and Interiors (MEI) si è rivolta all'integratore di sistemi sassone Sigma per implementare un sistema di controllo della produzione basato sulla tecnologia RFID. L'utilizzo di sistemi RFID UHF permette di utilizzare portate di rilevamento lunghe.

Scelta delle tecnologie RFID e UHF

Dall'agosto 2012 MEI Meerane produce i paraurti anteriore e posteriore per la VW Golf VII e consegna i prodotti secondo il modello "just-in-sequence" alla Volkswagen Saxony presso lo stabilimento di Mosel. In fase di pianificazione e sviluppo del nuovo stabilimento, il management di MEI Meerane ha deciso di utilizzare la tecnologia RFID per la produzione automatizzata e la gestione della logistica. All'inizio del progetto, a causa delle portate di rilevamento più lunghe, si è scelto come standard l'abbinamento RFID-UHF.

Processo trasparente

Quando il paraurti non finito lascia la macchina di iniezione, viene immediatamente dotato di tag RFID registrato e gestito dal software. Ciò consente di tenere traccia dei paraurti durante l'intero processo di produzione e logistico. Prima della verniciatura, un lettore rileva la posizione del paraurti sullo skid e la trasmette allo strato middleware. Questo dato è utilizzato per tenere traccia della qualità della produzione. Dopo il processo di verniciatura, i dati dell'intera area verniciatura vengono automaticamente collegati al paraurti. 

I paraurti vengono quindi inseriti nei contenitori di stoccaggio, in base al tipo di prodotto. Più lettori RFID multipli monitorano il corretto stoccaggio dei paraurti nei contenitori. Il middleware AutoID Graidware acquisisce i segnali, ma controlla anche l'integrità degli stessi utilizzando sofisticati algoritmi. Le interferenze provenienti dai vicini percorsi di trasporto o dai carrelli elevatori di passaggio vengono riconosciuti come segnali falsi e filtrati.

 Dopo la fase finale di produzione i paraurti verniciati vengono dotati di cablaggio, sensori di distanza, fendinebbia ecc., a seconda della configurazione. Il tag RFID controlla la macchina tramite un server OPC, visualizza la fase di produzione successiva, la configurazione del paraurti e carica il programma macchina appropriato per le operazioni di saldatura e punzonatura.

Gamma completa

Per il progetto, Sigma ha utilizzato una gamma completa di prodotti per l'automazione Turck, a partire dalle testine di lettura/scrittura UHF con tre tipi di custodia. Sigma ha utilizzato i lettori Q150 per portate inferiori fino a 1,5 metri. Maggiori portate erano richieste in altre posizioni, in cui il cliente ha installato le testine di lettura/scrittura Q240. Per alcune fasi speciali del processo, sono stati utilizzati i lettori UHF Q280 di dimensioni maggiori, con una portata massima di 5 metri.

"Uno dei principali vantaggi della soluzione Turck risiedeva nel fatto che i trigger, quali fotosensori o, come in questo caso, interruttori a pedale, potevano essere collegati direttamente al gateway del sistema I/O BL67, a cui i moduli dei lettori erano a loro volta collegati, indipendentemente dal fatto che fossero o meno sensori Turck", afferma Frank Pyritz, amministratore delegato di Sigma, descrivendo uno dei vantaggi del sistema Turck.