Cablaggio per sgancio rapido in area pericolosa

  • Enerflex ha scelto i morsetti di giunzione di processo a 8 porte armati di TURCK con connettori da 7/8”

La compagnia petrolifera canadese Enerflex, con sede a Calgary, Alberta, ingloba divisioni per prodotti e servizi di gas e petrolio. Mentre l'offerta del comparto servizi include controlli e strumenti oltre che servizi meccanici per la compressione, il comparto prodotti include la lavorazione, la compressione e i servizi ambientali per la produzione del gas. Enerflex Production and Processing (P&P) è responsabile del design e della costruzione di infrastrutture di produzione modulari e complete pronte per la messa in servizio per il settore petrolchimico, del petrolio e del gas naturale. Per anni, utilizzando flange e staffe, Enerflex è riuscita a realizzare i progetti meccanici per impianti suddivisi in parti su misura per i contenitori, ma la strumentazione ha sempre imposto dei compromessi.

Miglioramento del livello fisico

È qui che la proposta id Turck ha fatto la differenza. Il sistema di aggancio rapido Turck è innovativo in quanto fa uso di un robusto meccanismo di connessione per la terminazione di strumenti di processo su campo e consolida i segnali con una scatola di giunzione pre-fabbricata. Dalla scatola di giunzione, un cavo multi-conduttore viene posato tra le giunzioni degli skid per poi arrivare a un quadro elettrico.

Il primo progetto è cominciato nel 2008, quando una compagnia petrolifera americana ha chiesto ad Enerflex P&P di realizzare un impianto di addolcimento del gas mediante ammine per la lavorazione del gas naturale.

Sgancio rapido e I/O remoto

Enerflex ha deciso di utilizzare il sistema di cablaggio a sgancio rapido per aree pericolose di Turck e il sistema I/O remoto BL20. Il BL20 è un sistema conveniente e facile da configurare per soluzioni di I/O remoto in aree pericolose. La scelta è caduta sul BL20 I/O con il protocollo EtherNet/IP, certificato per divisione 2/zona 2.

Il design doveva consentire un elevato numero di segnali e comunque ridurre l'ingombro dei cavi, pur mantenendo una capacità residua del 20%, come richiesto dal cliente. Una volta completati cablaggio, programmazione del PLC e messa a punto dell'impianto presso lo stabilimento Enerflex, l'intero skid è stato suddiviso in sezioni più piccole per la spedizione. I cavi in uscita dai blocchi di giunzione sono stati, perciò, scollegati, arrotolati nel punto di apertura dello skid e incappucciati per il trasporto. Una volta sul sito e dopo il riassemblaggio affidato a operatori locali, il processo di test di tutti i segnali è stato molto rapido grazie al sistema di codificazione utilizzato per identificare i connettori. I connettori codificati hanno, inoltre, eliminato il rischio di errore, migliorando quindi l'efficienza e tagliando i costi sul sito.