Verifica errori con RFID

Sistema di assemblaggio modulare

La Gefasoft Automatisierung und Software GmbH ha sviluppato un sistema di carico e scarico per la fabbricazione di moduli multichip per un noto cliente che opera nel settore dei semiconduttori. Questo sistema collega svariate saldatrici per wire-bonding e gestisce, simultaneamente, il controllo qualità dei moduli chip saldati. La macchina ha un design modulare ed è composta da un modulo di carico e uno di scarico con tre stazioni di movimentazione magazzino, percorsi di trasferimento sulla saldatrice per wire-bonding e le linee trasversali e di ritorno per il trasportatore di parti. Prima di essere trasferiti al magazzino delle parti corrette, i moduli chip lavorati vengono controllati per accertare che il cablaggio sia corretto; la verifica avviene utilizzando un'elaborazione delle immagini e la tecnologia RFID. Una punzonatrice contrassegna le parti respinte perforandole in un preciso punto.

Il trasportatore di parti e le relative stazioni sono equipaggiati con il sistema BL ident RFID Turck, connesso al sistema di controllo dello stabilimento via Profibus DP. Sei punti di lettura e scrittura in tutto sono integrati nel sistema: uno sulla rampa dell'area di carico, uno su ogni stazione di manutenzione davanti alle tre saldatrici wire-bonder, una con il trasporto trasversale e una davanti alla punzonatrice delle parti respinte. “Nella fase di ampliamento del sistema ora completata, avremmo potuto gestire anche l'identificazione del trasportatore di parti usando tecnologie alternative", ha spiegato il CEO Grünbauer, “ma proprio per la modularità e le capacità di espansione del sistema, abbiamo optato per la tecnologia RFID. Significa che il sistema potrà essere facilmente aggiornato”.

Supporti di raccolta dati in metallo

 “Abbiamo un contatto in metallo tra il trasportatore di parti e il supporto di raccolta dati. Per motivi correlati alla struttura generale, è stato impossibile montare il trasportatore di dati da solo o posizionarlo altrove. E i nostri test hanno dimostrato che per il sistema Turck questo non era un problema, ha funzionato al primo tentativo", spiega soddisfatto Müller. Turck offre supporti di raccolta dati speciali, installabili sopra oppure nel metallo.

Documentazione delle fasi di processo

Gefasoft usa la tecnologia RFID per documentare tutte le fasi di processo direttamente sul trasportatore di parti. La prima stazione di lettura-scrittura è all'uscita della macchina di carico. Qui il supporto di raccolta dati riceve le informazioni che confermano se tutti i componenti designati sono stati montati correttamente e possono passare alla successiva fase di lavorazione. Se i quattro punti del trasportatore di parti sono stati riempiti correttamente, viene aggiunto anche il contenuto del supporto di raccolta dati, in modo da includere il rilascio della lavorazione. Le informazioni sulla corretta o errata lavorazione di ogni componente vengono aggiunte nelle stazioni di processo successive. Infine, all'ultima stazione RFID, i dati esportati e le singole parti vengono inviati dall'operatore al magazzino dei componenti validi oppure alla punzonatrice delle parti rigettate, in base alla loro classificazione nel supporto di raccolta dati. I dati sulla produzione vengono archiviati per lotto in un report su file.