Ispezione dell'altezza dell'impasto per misure accurate

Per i prodotti da forno, l'omogeneità nella dimensione e nella forma è un fattore essenziale. Quando si cuoce in forno pane destinato alla grande distribuzione, le variazioni nelle dimensioni dei filoni complicano le operazioni di confezionamento e marcatura del prodotto. 

Poiché ogni fase del processo di preparazione del pane ha effetto sulla forma, la consistenza e la dimensione dell'impasto, si corre il rischio potenziale di ottenere filoni di forme e dimensioni diverse o irregolari.

In questo esempio, l'impasto è stato diviso in pezzi della medesima dimensione da una formatrice, sottoposto alla prima lievitazione (il processo che si verifica quando l'impasto aumenta di dimensioni) e tirato per eliminare le bolle d'aria, quindi formato nella lunghezza corretta.

Il sensore laser a triangolazione Banner L-GAGE Q50 (Q50), basato su LED, permette di rilevare l'altezza e la profondità dell'impasto prima delle fasi finali di lievitazione e cottura in forno, per mantenere costanti le dimensioni dei filoni di pane.

VANTAGGI

  • Rilevamento accurato per la rimozione e il riutilizzo dell'impasto prima della cottura
  • Dimensioni omogenee dei filoni di pane
  • Meno scarti e meno manutenzione

  • Ispezione dell'altezza dell'impasto per misure accurate con l'L-GAGE Q50 di Banner

Il Q50 usa la triangolazione ottica per rilevare l'altezza e la profondità dell'impasto quando è nel contenitore. Economico, il sensore Q50 identifica gli impasti di dimensioni irregolari con una tolleranza di 2,5 mm, permettendo agli addetti alla cottura di rimuovere e riutilizzare l'impasto non conforme e prevenendo così la cottura di pane di dimensioni non regolari. Gli addetti alla cottura sono inoltre in grado di apportare le necessarie regolazioni per evitare gli stessi problemi in futuro.

L'uso del sensore L-GAGE Q50, che offre prestazioni simili al laser, assicura coerenza sulla linea di produzione, oltre a significativi risparmi. Oltre a ciò, il sensore L-GAGE dispone della pratica funzione di programmazione TEACH che non richiede regolazioni con il potenziometro ed è disponibile in modelli analogici e digitali