Posizionamento all'altezza esatta

Zierer utilizza i sensori di posizione lineari induttivi di Turck con interfaccia IO-Link

Nella sua attrazione Flying Fish, l'azienda Zierer Karussell- und Spezialmaschinenbau GmbH ha precedentemente misurato la posizione orizzontale dei bracci delle gondole utilizzando singoli sensori di prossimità. Tuttavia, con cinque sensori per ciascuno dei dodici cilindri idraulici, il montaggio, la calibrazione e l'integrazione nel sistema di controllo della corsa risultavano realmente complessi, in particolare in quanto la misurazione dell'altezza poteva essere solo approssimativa. Per risolvere il problema, Zierer utilizza per la prima volta sensori di posizione induttivi lineari di TURCK, che forniscono un segnale analogico e possono essere registrati dal PLC tramite IO-Link.

  •  Sensore di posizione lineare induttivo per il controllo del movimento

  • Un sensore di posizione lineare da 1.000 mm di TURCK fornisce ora dati esatti sulla posizione del braccio

  • Qualità del sensore: zone cieche, grado di protezione IP67, senza contatto. Ideale in ambienti difficili

Le attrazioni dei parchi di divertimento devono essere non solo piacevoli per i loro passeggeri, ma anche sicure. In questo settore, i requisiti sono spesso più rigidi rispetto agli impianti industriali tradizionali. "Dopotutto, si tratta del trasporto di passeggeri", sottolinea l'amministratore delegato Wolfgang Brück. Un classico dell'offerta Zierer è l'attrazione Flying Fish. In questa attrazione, i passeggeri siedono in dodici gondole a forma di pesce. Fissate ai bracci in metallo, le gondole ruotano intorno al centro dell'attrazione.  I dodici pesci disposti in una configurazione a stella possono essere spostati verso l'alto e il basso idraulicamente mediante il braccio.

Per determinare la posizione orizzontale dei bracci, Zierer utilizzava in precedenza cinque sensori su ciascun cilindro di sollevamento idraulico. Sebbene questo sistema garantisse un funzionamento sicuro, l'installazione dei sensori e la loro regolazione risultava relativamente complessa.

Sensore di posizione lineare alternativo

Per questo nell'ottobre 2011 è stata presa in considerazione una soluzione che utilizzasse il rilevamento della posizione lineare. Zierer ha cercato un sensore di posizione lineare che misurasse la corsa del cilindro idraulico fino alla sua lunghezza totale di 1.000 millimetri. Il team del progetto Zierer ha testato i sensori di varie marche, tra cui il sensore di posizione lineare induttivo LI-Q25 di Turck.

Il sensore LI-Q25 presenta zone cieche minime poiché l'elettronica di rilevamento è integrata per tutta la lunghezza del sensore. Il sistema è attualmente l'unico del suo genere sul mercato. Zierer è rimasto positivamente colpito dai risultati del test condotto sul sensore di Turck. Anche con movimenti rapidi e con le conseguenti forze centrifughe, il sensore fornisce in modo affidabile la posizione dell'elemento di posizionamento tramite un segnale analogico 4...20 mA. In questo modo il controller è in grado di determinare la posizione esatta del braccio. Il responsabile del progetto Klaus Gäck spiega: "Per noi la qualità e l'affidabilità d'uso sono molto importanti. Il sensore di posizione lineare Turck sembra quindi essere la scelta giusta".

Parametrizzazione tramite IO-Link

Nonostante i risultati positivi del test, sono stati in seguito chiariti altri due requisiti: per motivi di sicurezza, Zierer desiderava anche una segnalazione di eventuali guasti dell'elemento di posizionamento. Sebbene un LED sul sensore indicasse se l'elemento di posizionamento non rientra nel campo di misura, Matthias Niedermeier, responsabile del progetto elettrico, ha richiesto la trasmissione di questo segnale al controller. In questo il sensore LI è riuscito a stupire il cliente grazie alla sua capacità di essere parametrizzato tramite IO-Link. L'interfaccia IO-Link consente all'utente di definire, mediante il controller, i campi di misura, invertire il segnale di uscita o semplicemente generare segnali speciali, ad esempio il segnale di guasto.

Zierer aveva un altro requisito riguardate i valori MTBF (Meantime Between Failures). Un'analisi conforme alla direttiva SN 29500 (ed. 99) ha determinato che il sensore LI è in grado di funzionare per 138 anni senza guasti. Anche l'amministratore delegato Brück è rimasto colpito dalla qualità: "Non solo il sensore ci consente di risparmiare sui costi di investimento, ma aumenta anche i tempi di operatività per le corse, contribuendo al tempo stesso a una maggiore sicurezza dell'attrazione".