Identificazione di connessioni per tubi flessibili in zona EX 1

L'identificazione in zone a rischio di esplosione è estremamente complessa. Nel caso di custodie sotto pressione, è possibile utilizzare dei sistemi RFID. Il sistema di identificazione a induzione di Turck, TIT, combina in una sola custodia diversi sensori a sicurezza intrinseca. I sensori registrano bersagli di metallo nei tappi a contrasto della custodia, che rappresentano un codice binario. L'analisi avviene tramite ingressi tradizionali per i segnali binari a sicurezza intrinseca (ad es. via excom). Il sistema è abilitato soltanto dopo che viene identificata la connessione corretta.  In questo modo, il sistema garantire connessioni ai tubi flessibili antimanomissione e affidabili anche nelle zone a rischio di esplosione. È, pertanto, possibile garantire la sicurezza di dipendenti, processi e sistemi in zona 1.

VANTAGGI

  • L'identificazione delle connessioni ai tubi flessibili aumenta l'affidabilità del sistema e la protezione del personale in are a rischio di esplosione (ad es. zone EX 1)
  • L'identificazione a sicurezza intrinseca tramite interruttori induttivi con cappucci codificati a contrasto
  • Turck sviluppa soluzioni di identificazione per zona EX 1 personalizzate per i clienti (senza custodia con capsule a pressione)

  • I sensori a sicurezza intrinseca leggono il codice binario nel corpo del cappuccio

  • Turck produce il sistema TIT come soluzione specifica per il cliente