Identificazione dell'utensile

Il sistema RFID BL ident di Turck consente ai ravvivatori per elettrodi di AEG SVS Schweisstechnik di rilevare con sicurezza la testa di taglio corretta per l'estremità dell'elettrodo.

Quale specialista negli accessori per sistemi di saldatura, AEG SVS Schweisstechnik di Mülheim produce principalmente punte per elettrodi, ravvivatori per elettrodi e le relative teste di taglio. Per garantire che vengano utilizzate le teste di taglio corrette per la corrispondente geometria della testina di saldatura, l'azienda era alla ricerca di una soluzione di identificazione affidabile, che Andres Bäker ha sviluppato con due studenti partecipanti al progetto finale del loro corso di ingegneria - e un eccellente supporto da parte di Turck.

  • La testina di lettura/scrittura gialla legge il tag nella testa di taglio durante la rotazione

  • Il tag compatto è ben integrato nella testa di taglio

  • Sistema di monitoraggio della testa di taglio basato su RFID per ravvivatori per elettrodi

Identificazione della fresa in un'applicazione complessa

AEG SVS Schweisstechnik produce ravvivatori per elettrodi, punte per elettrodi e oltre 200 diverse teste di taglio. Se un ravvivatore viene montato nella testa di taglio errata, possono verificarsi guasti critici nel processo di produzione.

Poiché le teste di taglio sono molto difficili da identificare visivamente, nel 2010 AEG Schweisstechnik era alla ricerca di un metodo per automatizzare il processo di identificazione. L'obiettivo era creare un'applicazione di test per determinare le impostazioni ottimali dei parametri di taglio quali velocità, numero di passate di taglio e pressione. Per questo l'azienda ha contattato il Mönchengladbach College for Technology and Media con alcune domande. Andres Bäker, che allora stava completando i suoi studi di ingegneria, era pronto a raccogliere la sfida insieme a due colleghi studenti, come progetto finale del corso che stavano seguendo.

Supporto di Turck

Con l'aiuto di Turck, gli ingegneri in erba utilizzarono il sistema RFID BL ident per sviluppare una soluzione che rilevi la testa di taglio durante il montaggio. Una testina di lettura/scrittura da 18 mm di diametro è montata diagonalmente sopra la testa di taglio. Non impedisce il processo di taglio ed è comunque sufficientemente vicino al tag da garantire l'identificazione nonostante la rotazione veloce. Gli ingegneri hanno integrato il tag direttamente nella testa di taglio.

La testina di lettura/scrittura è collegata a un modulo elettronico I/O ident BL sul sistema I/O BL20 di Turck. Il gateway BL20 programmabile Codesys implementa il controllo dell'intera applicazione. Oltre alle funzioni di identificazione, gli ingegneri hanno anche sviluppato un sistema in grado di rilevare la velocità e la direzione di rotazione della testa di taglio. A tale scopo, hanno installato due sensori induttivi nel sistema di evacuazione dei trucioli che rileva due rientranze nella testa di taglio. Per determinare la direzione di rotazione e la velocità della testa di taglio rispetto all'impulso dell'interruttore del disco rotante, viene utilizzata una logica di controllo appropriata. Se è stata installata una testa di taglio errata, viene emesso un segnale che accende il LED giallo e non è possibile avviare l'impianto.

L'impianto di prova può visualizzare tutti i parametri di taglio tramite l'interfaccia utente Codesys: velocità, pressione e numero di corse di taglio possono essere definite singolarmente tramite il modulo di controllo per testare la configurazione ottimale per il taglio su punte diverse. "Il risultato del progetto di studio ingegneristico si è rivelato più che soddisfacente in quanto ci permette di includere la soluzione RFID direttamente nella nostra gamma di prodotti quasi senza ulteriori requisiti", spiega Jürgen Rosendahl, responsabile prodotto per AEG SVS Schweisstechnik. "Lo studio di ingegneria è risultato sempre di alto livello tecnico. Ho anche trovato la collaborazione con Turck molto produttiva, poiché hanno preso i potenziali ingegneri sotto la loro ala e non hanno lasciato nessuna delle domande degli studenti irrisolta".